top of page

CARBON FOOTPRINT

COS'È, COME CALCOLARLA,

PUNTI CRITICI (VARIABILI DI CALCOLO) E UTILITÀ


conceria sostenibile e calcolo della carbon footprint

La crescita ecosostenibile oggi è un tema che tocca le coscienze dei consumatori e condiziona le loro scelte di acquisto: le ripercussioni sulle aziende che realizzano prodotti certificati sono evidenti. L’industria oggi è chiamata a tenere bene in considerazione questa tendenza: significativa la scelta di Hannover Messe, l’evento fieristico di riferimento per le tecnologie di produzione industriali, di dedicare un focus specifico dell’edizione 2023 proprio alla produzione a impatto climatico zero. La produzione manifatturiera, infatti, è chiamata oggi a fare la differenza con prodotti e soluzioni che vadano nella direzione della produzione a emissioni zero.


L’industria della lavorazione conciaria è un settore assolutamente protagonista di questo rinnovamento: un paio di scarpe, un’automobile, un divano oppure un accessorio d’abbigliamento sono prodotti che, per guadagnarsi il consenso necessario a giustificarne la commercializzazione, oggi devono rispondere obbligatoriamente a certi standard di ecosostenibilità. Le aziende che operano nel settore conciario sono incoraggiate a calcolare le proprie emissioni lungo l’intero ciclo di vita dei propri prodotti per fornire ai clienti informazioni ambientali credibili e certificare l’ecosostenibilità di quei prodotti.



Ecosostenibilità e calcolo della Carbon Footprint


L’ecosostenibilità è un concetto molto ampio e poco specifico: un ambito talmente ampio che risulta complesso individuare il giusto strumento o il giusto modo di produrre ed essere ecosostenibili. La Carbon Footprint (CF) rappresenta il corrispettivo in chili o tonnellate di CO2 equivalente (CO2eq) delle emissioni di gas serra generate dalla produzione di un dato prodotto o processo industriale. La CF quindi non si limita solo all’anidride carbonica, ma è un vero e proprio inventario delle emissioni di gas serra ed è una delle principali vie per certificare l’ecosostenibilità di un prodotto. Tantissime aziende oggi tracciano, certificano e comunicano la CF dei propri prodotti. Questo specifico indicatore segna l'impatto ambientale di un prodotto e diventa un fattore strategico nella guida alle scelte di acquisto di un prodotto contribuendo a decretarne il successo o l’insuccesso. Calcolare il CF non è affatto semplice e richiede una serie di variabili da tenere in considerazione.


Registrare e inventariare i dati che servono a valutare con precisione la Carbon Footprint dell’attività produttiva di un’azienda è il primo passo per poi poterla ridurre attraverso l’ottimizzazione di processi e avviare l’azienda verso un orizzonte di Carbon Neutrality – emissioni zero - che è l’obiettivo principale nel mirino dell’agenda ecologica mondiale.


 

Guarda il video:

 

Le soluzioni Erretre per la riduzione di consumi ed emissioni e per il calcolo della Carbon Footprint


La tecnologia Erretre offre due strumenti fondamentali alle aziende per proiettare le proprie produzioni verso orizzonti a zero emissioni:

  • da una parte, fornisce tecnologie in grado di ottimizzare la produzione e quindi ridurre le emissioni direttamente ed indirettamente collegate ad essa;

  • dall’altro, equipaggia queste tecnologie di sofisticati sistemi in grado di misurare, tracciare e rendicontare i dati di produzione di ogni singolo batch.

Il calcolo della impronta di carbonio risulta affidabile solo se i dati utilizzati sono specifici per le varie fasi di lavorazione: la maggior parte dei processi di lavorazione sono molto individuali e non tracciati, rendendo spesso irreperibili i dati richiesti e costringendo le concerie a utilizzare set di dati generici per il calcolo della Carbon Footprint.

Erretre ha sviluppato specifiche soluzioni hardware e software per supportare quelle concerie che vogliono adottare serie strategie per affrontare il cambiamento climatico e validarle con un reporting e una comunicazione regolare e trasparente.

Le tecnologie Erretre sono in grado di valutare e registrare con precisione l'impatto specifico in termini di CF delle fasi del ciclo di produzione in cui sono attive.

Per ogni singolo lotto di pelle la conceria potrà disporre di informazioni di alto livello e dati specifici sulle fonti energetiche e sulle relative emissioni di CO2 e potrà sviluppare studi precisi sulla propria Carbon Footprint.




I bottali Black Line e le cabine di rifinizione Ecotan

Controllo dei consumi e della carbon footprint nei macchinari Erretre

I bottali della gamma Black Line e le cabine di rifinizione a spruzzo Ecotan sono in grado di registrare e fornire dati utili alla quantificazione delle emissioni di gas serra. Dispongono, infatti, di un sistema di controllo in grado di fornire dati affidabili sui consumi per ogni singolo processo o lotto: forniscono dati certi per il calcolo della Carbon Footprint, della Carta Verde e della LCA del prodotto e dell'azienda. Avere il controllo del processo attraverso i dati rendicontati dalle macchine Erretre, mette nelle condizioni l’azienda di intervenire in modo concreto e immediato nella loro ottimizzazione, migliorando la sostenibilità e riducendo i consumi della produzione conciaria.


Dal punto di vista del consumo energetico – aspetto discriminante anche alla luce della recente congiuntura storico economica - le macchine Erretre sono programmate per utilizzare automaticamente e in modo ottimale l'energia elettrica, riducendola quando non è necessaria.


Per la gamma di bottali Black Line la Ricerca & Sviluppo di Erretre ha lavorato sul perfezionamento nel controllo delle rampe di temperatura e umidità durante la bottalatura, sulla gestione automatica delle lavorazioni e delle ricette attraverso funzionali software di comando, e sulla tecnologia Chemical Milling® per l'iniezione dei prodotti chimici.

Il risultato è una tecnologia sempre più precisa che consente un controllo completo del processo e allo stesso tempo permette di semplificarlo, sfruttando ed efficientando le capacità analitiche dell’operatore, aumentando al massimo l’efficienza del processo di follonatura, ottimizzando i consumi. Inoltre, la raccolta e la compilazione automatica dei dati consente una più rapida comprensione e ottimizzazione del processo, rendendo l'analisi intuitiva ed efficace.

conceria sostenibile macchinari per rifinizione pelli green

Con le compatte cabine di rifinizione a spruzzo della pelle Ecotan si ha un processo altamente controllato con una riduzione delle emissioni fino all’80% e un risparmio di prodotti chimici del 30%. Ecotan è equipaggiata con un sistema di abbattimento fumi integrato altamente efficiente che riduce del 50% la quantità di aria trattata e ne migliora la qualità con concentrazioni di polvere 3 volte inferiori.

La funzione integrata di risparmio energetico consente di regolare automaticamente le attività di lavoro sulla base delle necessità effettive, riducendo lo spreco di energia nelle aree inutilizzate. La raccolta automatizzata dei dati in tempo reale significa totale controllo sui consumi e si traduce in informazioni utili e certificate per la stima della Carbon Footprint aprendo le porte ad una produzione più sostenibile.


Grazie alla sinergia fra il Sistema di Automazione Locale Computerizzato L.C.A.S. System e il software M.O.Re. Milling Organizational Resource con i bottali Black Line si ottengono risultati di alta qualità, si ha un’organizzazione automatica del processo con dati certi e tracciabili e si calibra la produzione in base alle reali esigenze di ogni singolo batch.




コメント


bottom of page